Valutazione MedMedia sul servizio di emittenza pubblica nella regione della sponda sud del Mediterraneo

Il Programma MedMedia finanziato dall’Unione europea ha pubblicato l’ultimo dei cinque progetti di valutazione sul servizio pubblico di tele e radiodiffusione nella regione della sponda sud del Mediterraneo.

Il report MedMedia, che copre nove Paesi, quali Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina e Tunisia, indica che le importanti riforme fatte sulla scia della primavera araba hanno avuto un impatto limitato a livello pratico.
 
Gli sforzi verso lo sviluppo di contenuti per il servizio pubblico sono stati numerosi e rispondono al bisogno di una copertura nazionale che rifletta gli interessi e le preoccupazione della sfera locale. Le emittenti giordane e libanesi hanno iniziato a rispondere alle esigenze dell’audience con la trasmissione di eventi culturali e sportivi di rilevanza a livello nazionale, mentre in Marocco sono stati avviati regolarmente sondaggi sull’audience ed è stato creato il ruolo del “mediatore” per incoraggiare la partecipazione dell’audience e ottenere feedback sull’operato.