Unione Terre dell’Ufita, primo Laboratorio per l’innovazione digitale

L’indicazione per i comuni ricompresi nell’ente campano è stata di allineare le scelte sulle opportunità finanziare del PNRR per ottimizzare il processo di digitalizzazione

 
 
Allineare le scelte fatte dai comuni sulle opportunità finanziarie dei bandi del PNRR in materia di digitalizzazione per ottimizzarne il processo. Questa l’indicazione scaturita nel corso del primo Laboratorio per l’innovazione digitale rivolto all’Unione Terre dell’Ufita.
 
L’incontro con i referenti dell’ente, in videoconferenza, è stato organizzato nell’ambito delle attività di Community di innovazione, la linea di intervento del Progetto ITALIAE attuata da Formez PA finalizzata al rafforzamento amministrativo sovracomunale attraverso l’avvio di processi di digitalizzazione e l’adozione di pratiche innovative anche in un’ottica di riuso.
 
Le attività laboratoriali si sono focalizzate sui temi della transizione digitale e sulle opportunità finanziarie disponibili, a livello nazionale ed europeo, per i comuni anche in forma aggregata.
 
Nel corso dell’incontro sono stati presentati i recenti bandi afferenti al Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) ed è stata fatta una panoramica sulle modalità di accesso da approfondire in un successivo appuntamento dopo aver mappato quali e quanti comuni del comprensorio campano hanno già risposto ad alcuni degli avvisi illustrati.
 
Il team Formez affianca l’Unione Terre dell’Ufita anche in un percorso di modernizzazione e rafforzamento amministrativo che prevede l’elaborazione di un Piano di innovazione a partire dall’analisi del territorio, lo stato dell’arte in termini di digitalizzazione e dei fabbisogni digitali espressi dai singoli comuni orientato a una maggiore integrazione tra gli enti per una più efficace erogazione dei servizi ai cittadini.