La UE e il Consiglio d’Europa per la cooperazione nella regione del Partenariato orientale

Il Consiglio d’Europa e la Commissione europea, il 21 dicembre 2014, hanno firmato un nuovo Accordo di partenariato per promuovere i diritti umani, la democrazia e lo stato di diritto nei sei Paesi dell’Europa orientale.

 
L’Accordo, per un valore di 33,8 milioni di euro, copre il periodo 2015-2017 e va a finanziare programmi congiunti nei Paesi del Partenariato orientale dell’Unione europea, ossia Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Georgia, Moldavia me Ucraina.
 
L’Accordo è parte del nuovo quadro strategico per la cooperazione concordato dal Consiglio d’Europa e la Commissione europea ad aprile 2014. Il notevole incremento nell'ammontare dei finanziamenti riflette i risultati positivi raggiunti dai suddetti programmi negli ultimi anni.