Semplificare le procedure per accelerare l’attuazione della SNAI, così la Lezzi ai sindaci della Federazione aree interne

La ministra per il Sud ha annunciato al Comitato di pilotaggio uno snellimento dei procedimenti per velocizzare la realizzazione degli interventi

Rivedere le procedure per accelerare l’attuazione della Strategia nazionale aree interne (SNAI) e renderne visibili i risultati raggiunti. Queste le linee indicate dalla ministra per il Sud, Barbara Lezzi che ha incontrato a Roma i 6 componenti del Comitato di Pilotaggio recentemente istituito alla guida della Federazione delle aree interne. E' stato fatto il punto sull'avanzamento della SNAI e sono state illustrate concrete realizzazioni in alcuni territori. I sindaci hanno chiesto alla ministra di continuare a credere in questa Strategia che coinvolge direttamente le comunità nella ricerca di soluzioni contro lo spopolamento e l’involuzione economica dei territori periferici. “Ci rendiamo conto che il numero dei cittadini coinvolti non è paragonabile a quelli dei grandi centri urbani - hanno affermato i primi cittadini - ma non siamo cittadini di serie B anche perché ci occupiamo della gestione attiva dei due terzi del territorio nazionale e forniamo una grande quantità di servizi ecosistemici fondamentali per la sopravvivenza dell'intero Paese”.
 
Il fattore tempo è essenziale. La laboriosità delle procedure e le lungaggini burocratiche dei ministeri rappresentano le  maggiori criticità in tal senso. La ministra, da parte sua, ha garantito anche per il futuro il suo sostegno alla SNAI e ha  annunciato una sollecita semplificazione di alcuni passaggi dei procedimenti vigenti per accelerare i tempi di realizzazione degli interventi.