A Sea of Words 2012: il concorso di scrittura che promuove visione e aspettative dei giovani del Mediterraneo

La produzione letteraria è un mezzo fondamentale per esprimere e descrivere fatti, idee ed emozioni che possono essere trasmessi direttamente ai giovani e dai giovani della regione euro-mediterranea: l'obiettivo del concorso "A Sea of Words" è quello di selezionare racconti letterari che descrivano le diverse esperienze di bambini, genitori e nonni alle prese con il futuro.

La Fondazione Anna Lindh e l'Istituto Europeo del Mediterraneo (IEMed) hanno indetto la quinta edizione del concorso internazionale “A Sea of Words”, rivolta ai giovani di 42 paesi dell’area euro-mediterranea. Il concorso mira alla produzione di racconti brevi incentrati sulle problematiche di bambini, genitori e nonni alle prese con il futuro, con l’obiettivo di mostrare le diverse sensibilità e realtà nella regione euro-mediterranea dal punto di vista dei giovani che vi abitano.

Il fine del concorso “A Sea of Words” è quello di contribuire a incoraggiare il dialogo tra i popoli e lo scambio di conoscenze ed esperienze in tema di tradizioni locali e internazionali. La manifestazione è inserita tra le attività dell’Anno europeo della Solidarietà tra le Generazioni 2012. 

I giovani tra i 18 e i 30 anni possono inviare il proprio racconto, di non oltre 2500 parole, scritto in una delle lingue ufficiali dei paesi partecipanti. Le opere devono essere originali, inedite e riguardare questioni correlate al dialogo interculturale, principalmente di natura politica, socio-culturale, economica ed ambientale.

Gli autori dei venti racconti migliori verranno premiati con la possibilità di pubblicare la propria opera e di prendere parte alla Awards Presentation che si terrà a Barcellona il 5 novembre 2012, nonché al programma delle visite e delle attività culturali che si svolgeranno nelle città di Barcellona e di Girona. Il termine ultimo per l'invio delle produzioni letterarie è il 30 giugno 2012.