Ravello Lab - Colloqui Internazionali. Dal 9 all’11 ottobre la terza edizione

Federculture, Centro Universitario per i Beni Culturali di Ravello e Formez promuovono la terza edizione di Ravello LAB – Colloqui Internazionali, un appuntamento annuale che intende costituire un foro permanente di analisi, discussione e proposta sul rapporto cultura/sviluppo.

La terza edizione di Ravello LAB si terrà dal 9 all’11 ottobre 2008 e, nell’intento di sviluppare alcune delle più significative conclusioni dell’edizione precedente e in stretto collegamento con gli appuntamenti annuali lanciati dall’Unione Europea (2008 Anno del Dialogo Interculturale; 2009 Anno della Creatività) sarà dedicato al tema:

 

ECONOMIA E SOCIETA’ DELLA CONOSCENZA. 

Le Politiche Culturali nel Quadrante Euromediterraneo. 

 

In particolare, i lavori di Ravello LAB saranno articolati in due sessioni parallele dedicate a:

 

1) La relazione creatività/competitività nelle politiche urbane

2) La produzione culturale nel dialogo euro-mediterraneo

 

La relazione creatività/competitività nelle politiche urbane

Nell’economia della conoscenza le città rappresentano sempre di più ‘luoghi’ di produzione di valore il cui vantaggio competitivo è fortemente collegato all’espressione creativa. Anche per questo motivo, le città intrecciano incessantemente produzione e consumo di nuovi linguaggi culturali rendendole attrattive per i migliori talenti di cui si nutre l’economia post-industriale. Non a caso, proprio per tali specifiche caratteristiche cultura e creatività sono stati gli assi intorno a cui alcune città europee (spesso in declino industriale), hanno individuato nella cultura l’occasione di rilancio economico e appaiono oggi in grande sviluppo. Anche attraverso l’analisi di casi di eccellenza, appare utile riflettere sulle modalità più appropriate per sostenere la relazione creatività/competitività nelle politiche urbane.

 

La produzione culturale nel dialogo euromediterraneo

Nel corso dei millenni la Storia ha insegnato che, specie dalle rive del Mediterraneo, lo scambio di merci e persone è stato sempre accompagnato da una feconda ‘contaminazione’ culturale. Questa tendenza, negli ultimi anni, sembra si sia arrestata e con essa rischia di entrare in crisi il dialogo tra le culture.

La cultura, e in misura più evidente, la produzione culturale contemporanea, rappresentano, viceversa, gli strumenti più idonei per promuovere scambio, conoscenza e sviluppo.

La creazione di reti e di strumenti per favorire tale processo richiede l’attivazione di politiche di sostegno del dialogo interculturale anche nella prospettiva di un più stretto legame istituzionale tra le due sponde del Mediterraneo.

 

I lavori di Ravello LAB poggeranno su un’ampia documentazione di riferimento e su una selezione di case-studies particolarmente idonei a identificare pratiche di intervento replicabili in alti contesti.

Data : 
9 Ottobre, 2008
Data fine: 
11 Ottobre, 2008