Quantificati i contributi 2017 per i servizi gestiti in forma associata

Il finanziamento statale è stato stabilito sulla base delle nuove modalità di invio telematico delle richieste da parte di unioni di comuni e comunità montane

Il Ministero dell’Interno ha pubblicato il prospetto con i contributi statali 2017 spettanti alle unioni di comuni e comunità montane per l’erogazione di servizi in forma associata sulla base delle nuove modalità di invio telematico delle richieste.  Come stabilito dal decreto 26 aprile del 2017, le domande dovevano essere fatte pervenire entro il 30 settembre scorso esclusivamente on line. Il provvedimento interessava le seguenti regioni: Liguria, Lazio, Abruzzo, Umbria, Campania, Emilia Romagna, Puglia, Piemonte, Lombardia, Sicilia, Toscana, Veneto, Calabria e Sardegna. Sulla base delle certificazioni telematiche pervenute sono stati quantificati i contributi erariali dovuti.