Programma Sud Est Europa: sinergia tra cultura e turismo

Nell'ambito del programma di cooperazione territoriale Sud Est Europa è stato recentemente approvato il progetto "Sinergia fra cultura e turismo: l'utilizzo dei potenziali culturali nelle zone rurali svantaggiate". L'obiettivo principale del progetto è quello di migliorare la gestione del capitale territoriale per favorire uno sviluppo socio-economico equilibrato delle aree rurali, rafforzando e preservando nel contempo l'identità e il patrimonio culturale materiale ed immateriale.

Le aree rurali sono in possesso di un patrimonio unico di conoscenze ed esperienze legate alle produzioni agricole e sono portatrici di valori culturali in grado di sviluppare un turismo in sintonia con l'ambiente e socialmente adeguato. Il potenziale culturale delle aree rurali può essere attivato mediante la realizzazione di attività formative ed organizzative in collaborazione con le istituzioni e gli attori locali.

Promosso dal centro di ricerca scientifica dell'Accademia slovena della scienza e delle arti con sede a Lubiana, il progetto "SY_CULTour" nell'ambito del Programma SEE vede la partecipazione di Bulgaria, Grecia, Italia, Slovenia, Serbia e Ungheria.

Ampia è la gamma di soggetti che gestiranno le attività, quali enti pubblici nazionali, regionali e locali; agenzie regionali per l'innovazione, facoltà universitarie di scienze, Camere di commercio e artigianato, unioni di contadini, associazioni dei consulenti per il turismo, associazione di piccole e medie imprese.

Nell'arco temporale di tre anni si lavorerà insieme per giungere a una comune metodologia per la gestione delle ricchezze culturali delle aree rurali svantaggiate in sinergia con il settore del turismo. Saranno organizzati studi, seminari e conferenze per la divulgazione delle attività svolte e dei risultati ottenuti.

Si parte dalla tesi secondo la quale il sistema turistico possa costituire il volano per lo sviluppo socio-economico delle aree rurali svantaggiate, favorendone l'uscita dall'isolamento. I partecipanti al progetto sostengono questa tesi ed intendono dimostrarla, attuando un ricco e articolato programma di attività.