Programma Sud Est Europa. Il Progetto NEWADA si è concluso con grande successo

NEWADA, nell'ambito del Programma Sud Est Europa, ha operato nel corso di un periodo di 36 mesi per il miglioramento di servizi armonizzati per gli utenti e per potenziare la cooperazione tra le amministrazioni lungo il Danubio. Un totale di 12 partner provenienti da 8 paesi del Danubio (Austria, Slovacchia, Ungheria, Croazia, Serbia, Romania, Bulgaria e Ucraina) hanno preso parte al progetto.

Per la conclusione del progetto NEWADA, il 22 febbraio è stato organizzato a Budapest un evento finale per presentare i risultati estremamente positivi conseguiti dal progetto e per offrire una visione comune delle prospettive future. NEWADA (Network of Danube Waterway Administrations) è stato lanciato il primo aprile 2009, rappresentando il primo progetto finanziato dal Programma SEE (Sud Est Europa) per rafforzare la cooperazione tra le amministrazione dell’idrovia del Danubio.

Gli oltre 100 partecipanti, tra esperti, partner di progetto e parti coinvolte, hanno concordato che i risultati di progetto rappresentano una pietra miliare per le autorità dell’idrovia del Danubio. Il Vice Segretario di Stato Zoltán Schváb per i Trasporti del Ministero ungherese dello Sviluppo Nazionale ha enfatizzato, nel suo discorso, l’importanza di questo progetto e la rilevanza di un proseguimento ed ampliamento futuri delle attività avviate con NEWADA. Inoltre, tutti i rappresentanti degli organismi politici dell’UE hanno restituito un feedback positivo.

Una discussione interattiva moderata da Roberta Calcina del Segretariato Tecnico Congiunto del SEE, durante la quale sono state illustrate strategie e prospettive per il futuro, ha offerto un’opportunità riguardo la continuazione del progetto. Con NEWADA è stato fatto un primo passo verso il miglioramento della navigabilità del Danubio, anche se molto deve essere ancora finalizzato per rendere i servizi più fruibili.