Il Progetto CIUDAD assiste le città ENPI del Sud Est nella firma della Convenzione dei Sindaci

Il 18 e il 19 gennaio si è tenuta a Polotsk (Bielorussia) una conferenza organizzata nell’ambito di CIUDAD - Progetto SURE (Sustainable Urban Energy in the ENPI region) finanziato dall’Unione europea. L’obiettivo della conferenza è stato quello di illustrare le modalità con cui il progetto può offrire assistenza a due città, ossia Polotsk (Bielorussia) e Salé (Morocco), nello sviluppo delle strategie in tema di energia sostenibile.

Il Progetto SURE unisce sei partner provenienti da cinque paesi, vale a dire la Germania (Città di Friedrichshafen, il partner leader di progetto), Spagna (Città di Murcia), Bielorussia (Città di Polotsk), Marocco (Città di Salé) e Francia (Conferenza delle Regioni Periferiche Marittime). L’obiettivo principale è quello di incoraggiare la cooperazione tra le regioni ENPI del Sud Est e di contribuire allo sviluppo sostenibile dell’energia nelle due città coinvolte. 

Il progetto SURE mira a raggiungere questo fine, assistendo le due città di riferimento nella firma della Convenzione dei Sindaci, un’iniziativa europea ampiamente nota. Le parti firmatarie della Convenzione si impegnano a ottenere miglioramenti significativi in tema di sviluppo dell’energia sostenibile entro il 2020. A oggi la Convenzione dei Sindaci è stata sottoscritta da 2181 città europee, di cui Polotsk (che intende firmare l’accordo a settembre 2011) e Salé rappresentano le prime firmatarie da Bielorussia e Marocco.

I rappresentanti delle autorità locali e regionali originari di Bielorussia, Marocco, Gerrmania e Spagna, nonché gli esperti di diverse amministrazioni, istituzioni e organizzazioni della Bielorussia che lavorano nel settore dell’energia, hanno preso parte alla conferenza. Il capo del Progetto INCENTO ,Patricia Ruppert, ha tenuto un discorso sul progetto SURE e sulla Convenzione dei Sindaci. Fernando Sanchez Lara, un ingegnere della Giunta Comunale di Murcia, ha illustrato ai partecipanti l’esperienza della sua città di provenienza.  

È stato altresì discusso il bisogno di un Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP) per Polotsk, un requisito obbligatorio a cui tutti i firmatari della Convenzione devono adempiere. Tutti i partecipanti concordano sul fatto che è estremamente importante avere a disposizione il piano, così da poter fare riferimento a linee guida al fine di rendere possibile l’introduzione di tecnologie efficienti dal punto di vista dell’energia. La città di Polotsk ha raggiunto tutti i target stabiliti per il periodo 2008-2010.

I partecipanti concordano che il progetto SURE è di estrema importanza non solo per lo sviluppo dell’energia sostenibile a Polotsk, ma anche per il rafforzamento di un’ulteriore cooperazione tra le città e i paesi partecipanti.