Misure di semplificazione per accedere ai Fondi Strutturali e di Investimento

Il 9 giugno 2015 la Commissione europea ha annunciato la creazione di un Gruppo di Alto Livello sulla semplificazione. L’obiettivo è quello di ridurre l’onere amministrativo per accedere ai cinque Fondi europei Strutturali e di Investimento – Fondo europeo di Sviluppo Regionale, Fondo Sociale europeo, Fondo di Coesione, Fondo europeo agricolo per lo Sviluppo Rurale e Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca.

 
Per contribuire agli sforzi della Commissione verso una migliore regolamentazione, il gruppo ha il compito di valutare e monitorare, in maniera autonoma, il ricorso alle opportunità di semplificazione procedurale affinché gli Stati membri accedano e utilizzino con facilità i Fondi europei Strutturali e di Investimento.
 
Facendo riferimento all’Assemblea Informale dei Ministri responsabili della Politica di Coesione, della coesione territoriale e delle questioni urbane che si è tenuto a Riga, il Commissario per la Politica Regionale Corina Creţu ha dichiarato la necessità di gestire i finanziamenti, semplificando le procedure, un compito che il Gruppo di Alto Livello è chiamato a svolgere così da garantire l’applicazione delle misure di semplificazione e il miglioramento del processo.
 
L’ex Commissario Vice Presidente del Comitato delle Regioni, Siim Kallas, presiede il gruppo che ha mandato triennale. Il gruppo è composto da membri esperti del settore e si occupa in particolare di cinque priorità:

  1. facilitare l’accesso ai finanziamenti per le PMI;
  2. gestire la prassi della “sovraregolamentazione” (goldplating) a cui si aggiungono requisiti extra e ostacoli amministrativi a livello nazionale e regionale, incluso il processo di selezione dei progetti;
  3. utilizzare mezzi più semplici per il rimborso dei costi;
  4. aumentare l’uso delle procedure online, come “e-coesione” nei progetti finanziati dalla Politica di Coesione;
  5. analizzare il modo in cui vengono implementati i progetti avviati e gestiti dalle comunità locali (community-led local development).

Il gruppo ha inoltre il compito di formulare raccomandazioni per migliorare l’implementazione delle misure di semplificazione in vista del post-2020.