Media Neighbourhood per rafforzare il giornalismo nei paesi del Vicinato europeo

La Commissione europea ha lanciato "Media Neighbourhood", un progetto che mira a offrire formazione a livello internazionale a oltre 1200 giornalisti. Il progetto è implementato da BBC Media Action, un’associazione benefica di sviluppo internazionale della BBC che crede fermamente nel contributo dei media e della comunicazione alla riduzione della povertà e alla rivendicazione dei diritti per gli individui.

Ad aprile la Commissione europea ha ufficialmente lanciato un progetto che mira a offrire, nell’arco dei prossimi tre anni, formazione a livello internazionale a oltre 1200 giornalisti provenienti da paesi e territori contigui dell’Unione europea. Media Neighbourhood è implementato da BBC Media Action, che è a capo di un consorzio di organizzazioni mediatiche internazionali per offrire attività di formazione giornalistica e networking.

Alice Morrison, Team Leader per Media Neighbourhood ha affermato che si tratta di un progetto ampio e ambizioso, che offrirà l'opportunità, a un gruppo diversificato di giornalisti e redattori di un'ampia area geografica, di usufruire di formazione a livello internazionale . Questo permetterà di incentivare le competenze soprattutto nei settori dei media indipendenti e dei media online. 

Media Neighbourhood potrà riunire professionisti dei media per creare un gruppo di pari che si supportino a vicenda, rafforzando gli standard di reporting professionale e l’etica tra i giornalisti che lavorano per i media locali nella regione ENPI. Attenzione particolare verrà data alla libertà di espressione e al ruolo dei paesi impegnati nel processo di democratizzazione.

Il progetto ha un budget di 4,5 milioni di euro e il consorzio è costituito da BBC Media Action, IREX Europe, Fondation AFP, L’Orient-Le Jour, CFI, French Televisions Group, LDK e il Media Development Center. I paesi di interesse sono: Algeria, Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Egitto, Georgia, Israele, Giordania, Libano, Libia, Moldavia, Marocco, Territori Palestinesi, Federazione Russa, Siria, Tunisia e Ucraina.

Il progetto ricade nell’ambito del Regional Information and Communication Programme dell’Unione europea, che va a finanziare tre progetti:

  • Campagna di supporto all’informazione per l'EU Neighbourhood Info Centre (ENPI Info Centre) incentrata sulla produzione e divulgazione delle informazioni e sulla comunicazione;
  • Formazione e networking per giornalisti che fornisce formazione on-the-job per i giornalisti dei media più rilevanti della regione; 
  • Strumenti di analisi per il monitoraggio mediatico e i sondaggi d’opinione.

 

 

 

Tag: