L’Anno europeo del Volontariato enfatizza l’importanza della cooperazione oltre confine

Il lancio ufficiale dell’Anno europeo del Volontariato 2011 è avvenuto con una cerimonia tenutasi l'8 gennaio a Budapest, a cui hanno preso parte sia la Commissione europea che la Presidenza ungherese UE. Il fine è quello di incoraggiare un numero sempre maggiore di persone a intraprendere azioni di volontariato, garantendo il riconoscimento delle competenze acquisite con tali esperienze, offrendo formazione ai volontari e posizioni adeguate alle loro competenze e sensibilizzando la popolazione sul valore del volontariato.

L’ Anno europeo del Volontariato coincide con le attività condotte dall’ONU per celebrare il decimo anniversario dell’Anno Internazionale dei Volontari. L’Unione europea lavora da anni alla promozione del volontariato e nel 1996 ha istituito il Servizio Volontario Europeo (SVE) per incoraggiare i giovani a intraprendere attività di volontariato all’estero presso comunità locali. L’iniziativa offre ai giovani europei l’opportunità di svolgere attività di volontariato non retribuite e a tempo pieno in un paese straniero all’interno e all’esterno del territorio dell'Ue. L’obiettivo è quello di sviluppare la solidarietà, la mutua comprensione e la tolleranza tra i giovani, nonché di promuovere la cittadinanza attiva da parte dei giovani.

La mission è altresì supportata da Salto-Youth, una rete finanziata dalla Commissione europea costituita da otto centri di risorse che forniscono risorse formative e organizzano attività per sostenere i giovani lavoratori,  e da agenzie nazionali responsabili dell’implementazione del Programma Gioventù europea in Azione. SALTO EECA, per esempio, supporta la cooperazione tra i paesi partner di programma e di vicinato dell’Europa dell’Est e del Caucaso, mentre SALTO-Youth Euromed mira a promovuore la cooperazione euro-mediterranea nel quadro del Programma Gioventù in Azione.

L’evento ha altresì inaugurato il palcoscenico ungherese del “EYV2011 Tour”, uno spettacolo di strada itinerante durato un anno, che offre alle organizzazioni di volontariato l’opportunità di illustrare il proprio lavoro.