Fondi Strutturali europei: sono rilevanti gli avanzamenti perseguiti nell'implementazione dei Programmi co-finanziati

Stanziati oltre 93 milioni di euro per progetti relativi ai Fondi Strutturali per il periodo 2007-2013, ossia oltre il 27 percento del budget totale pari a 347 milioni di euro per i prossimi tre anni dell'attuale periodo di programmazione.

Questa cifra è stata pubblicata in una relazione del 31 marzo adottata dalla Commissione europea, che illustra lo stato di avanzamento degli stati che hanno implementato programmi co-finanziati dai Fondi Strutturali europei.Il Commissario alle Politiche Regionali, Johannes Hahn, afferma che il risultato è in linea con la media prevista per il periodo di programmazione, un risultato di certo non esaltante ma non necessariamente allarmante. Sebbene avrebbe preferito annunciare un miglioramento nel periodo iniziale protrattosi oltre i tempi previsti, si può concludere che il periodo in questione non supera di tanto le previsioni temporali. Proprio per tale ragione, Hahn, a una conferenza stampa, ha esortato gli stati membri a “ingranare la marcia più alta” per accertarsi che i fondi disponibili siano efficacemente spesi in tempo debito.C'è da aggiungere che esistono significative differenze tra uno stato e l’altro: Grecia, Romania, Slovacchia, Polonia e Bulgaria sono i paesi meno avanzati; anche l’Austria presenta lacune salienti in materia di stanziamento di progetti rispetto alla media europea. I principali settori di investimento registrati sono quello ferroviario, energia e ambiente, economia digitale e progetti correlati all’inclusione sociale.