EUrosociAL. Coordinamento istituzionale per lo sviluppo regionale

Si è tenuto a Città del Messico il 12 febbraio 2015 il seminario di EUrosociAL “Sistema de evaluación de proyectos de Desarrollo Regional”.

Crossposted from www.formez.eu
Il seminario è stato organizzato da SEDATU in collaborazione con il Programma dell’Unione europea EurosociAL, Formez PA e altre istituti governativi al fine di discutere e riflettere sugli approcci metodologici per la selezione di progetti regionali strategici nel quadro delle politiche regionali del Messico.
 
A tal proposito SEDATU (Secretaria de Desarrollo Agrario, Territorial y Urbano, Dirección General de Desarrollo Regional) sta sviluppando, con il sostegno del Programma EurosociAL, orientamenti metodologici per la valutazione dei progetti a impatto regionale.
 
Durante il seminario il Sottosegretario allo Sviluppo Urbano e Abitativo di SEDATU, Alejandro Nieto Enríquez, ha fatto menzione del fatto che la prioritizzazione dei progetti di investimento a impatto regionale contribuiscono di fatto alla coesione sociale, evidenziando come la partecipazione a vari livelli di governo mostri che lo sviluppo regionale sia una questione di co-responsabilità.
 
Per conto di FormezPA hanno preso la parola due esperti EurosociAL: Paolo Rosso ha delineato i benefici e l’applicazione del Programma EUrosociAL per il Messico, mentre Ruggero Tabossi ha fatto una panoramica delle linee implementate in Serbia in termini di metodologie e criteri di selezione e prioritizzazione dei progetti infrastrutturali. La Serbia è un Paese candidato dell’UE, beneficiario dei fondi IPA, che non detiene competenze istituzionali e tecniche pregresse in tema di politiche di sviluppo e sull’uso dei Fondi Strutturali. I cambiamenti e le riforme realizzate dalla Serbia sono state di grande interesse per il Messico, che attualmente si trova ad affrontare lo stesso processo con problematiche simili.
 
Il Direttore Generale per lo Sviluppo Regionale di SEDATU, Jorge Carlos Díaz Cuervo, ha dichiarato che la coesione economica e sociale si può raggiungere soltanto eliminando il divario di sviluppo tra le regioni.
 
Al seminario erano presenti anche diversi Segretari di Stato, comitati nazionali, nonché i fedecommessi Fideicomiso para el Desarrollo Regional (FIDESUR) e Fideicomiso para el Desarrollo Regional (FIDERCO).