Euromed Survey 2010: la politica economica e finanziaria al centro dell'attenzione

Il sondaggio finanziato dall’UE si rivolge a un campione di 3.900 persone tra esperti e attori delle relazioni Euro-mediterranee provenienti da 43 paesi.

Lo European Institute of the Mediterranean (IEMed) ha lanciato le procedure di predisposizione dello Euromed Survey 2010 per valutare lo stato di avanzamento, gli obiettivi e le lacune che riguardano la politica Euro-Mediterranea in campo economico e finanziario.

 

Gli obiettivi del sondaggio sono i seguenti:

  • Valutare lo stato di avanzamento, i risultati raggiunti e le lacune che riguardano vari settori del Partenariato Euro-Mediterraneo;
  • Creare e sviluppare uno strumento per l’analisi e la mobilitazione di attori, esperti e politici intorno alle relazioni Euro-Mediterranee;
  • Individuare i principali trend mediterranei con un approccio lungimirante e articolare proposte politiche per affrontare le principali sfide che la regione è destinata ad affrontare negli anni a venire. 

Successivamente al primo Survey 2009, questo secondo sondaggio presenterà un questionario leggermente ridotto e un dossier tematico che si occuperanno della dimensione economica e finanziaria del partenariato.

 

Questi sondaggi fanno parte del programma “Promoting mutual awareness, understanding and cooperation between the European Union (EU) and the European Neighbourhood Region (South)”, cofinanziato dall’Unione europea attraverso il percorso regionale Programma ENPI (European Neighbourhood and Partnership Instrument).