Emilia Romagna, normati gli interventi SNAI finanziati con fondi statali

Approvato il Si.Ge.Co., strumento di controllo e gestione che dà il via all’attuazione delle strategie delle 4 aree regionali consentendo il trasferimento delle risorse ai soggetti attuatori

 
Approvato dalla Regione Emilia Romagna, in vista dell’attuazione degli interventi delle 4 aree impegnate nella Strategia Nazionale aree interne (SNAI) il Si.Ge.Co. (Sistema di Gestione e Controllo).  Si tratta di uno strumento per la supervisione della fase attuativa delle strategie regionali destinato esclusivamente agli interventi finanziati con risorse nazionali che consente alla Regione di autorizzarne il trasferimento ai soggetti attuatori. I settori in ambito SNAI finanziati con risorse delle leggi di stabilità sono scuola, mobilità e sanità. Il Sistema descrive anche la struttura organizzativa e le procedure attivate a livello regionale per il controllo degli interventi, nonché il Sistema Informativo utilizzato per il monitoraggio dei dati. 
 
Nel documento sono inoltre indicate le procedure di rendicontazione, monitoraggio e controllo che devono essere seguite per ciascun intervento per accertare la legittimità della spesa e prevenire eventuali criticità in corso d’opera. Inserita anche la modulistica necessaria ai soggetti attuatori e a tutti gli attori coinvolti per la realizzazione di lavori, gli acquisti di beni e servizi e le attività formative. 
 
Sono 4 le aree dell’Emilia Romagna impegnate nella SNAI: Appennino Emiliano, Basso Ferrarese, Appennino piacentino parmense e Alta Valmarecchia. Per quest’ultima il finanziamento nazionale è arrivato il 17 maggio scorso con la pubblicazione della Delibera Cipe 52/2018, che ha stanziato risorse pari a 3,76 milioni di euro.