E’ la “Stanza del cittadino” la soluzione a riuso per i servizi digitali selezionata per il Basso Sangro Trigno

La piattaforma realizzata nell’ambito dell’avviso OCPA 2020 è stata illustrata ai referenti dell’area interna abruzzese

 
 
 
Dopo aver raccolto i fabbisogni e analizzato stato e livello di digitalizzazione dell’area, gli esperti di Community di Innovazione hanno individuato la soluzione più rispondente alle esigenze del Basso Sangro Trigno per l’erogazione dei servizi pubblici on line. Il comprensorio abruzzese, impegnato nella Strategia nazionale per le aree interne, ha aderito al progetto ITALIAE - promosso dal Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie – per ricevere supporto nell’ambito della linea di intervento Community di Innovazione finalizzata a promuovere forme di aggregazione amministrativa attraverso la valorizzazione e il traferimento di soluzioni amministrative tecnologiche già sperimentate con successo da altre amministrazioni.
 
Ai referenti dell’area è stata presentata la Stanza del Cittadino, un servizio sviluppato nel contesto di ComunWeb – piattaforma che gestisce la comunicazione digitale degli enti locali -uno dei 30 progetti finanziati nell’ambito dell’avviso OCPA 2020 del PON Governance e Capacità istituzionale 2014-2020 volto al riuso di buone pratiche amministrative innovative. La piattaforma è stata illustrata da un referente dell’ente cedente, il Consorzio dei Comuni Trentini, che ha spiegato le varie possibilità dello strumento, la sua adattabilità alle applicazioni preesistenti e alle piattaforme abilitanti, la possibilità di personalizzare i servizi da rendere disponibili al cittadino. Un sistema flessibile, con moduli dinamici che consente di profilare l’utente fin dal primo accesso da parte degli operatori che potranno velocemente verificare stato e tempi delle pratiche avviate. I cittadini, dal canto loro, potranno richiedere da diversi device servizi e pratiche, seguirne l’iter senza dover fornire le stesse informazioni ad ogni accesso.
 
L’area abruzzese è composta da 33 comuni con poco più di 20mila abitanti, di cui il 22% over 65. A partire da questa fotografia alla fine del confronto si è deciso approfondire ulteriormente le questioni emerse per adattare la soluzione individuata alle caratteristiche territoriali e di partire da un primo gruppo di comuni, fra quelli più attivi, per illustrare la piattaforma sulla base di un documento sintetico realizzato dagli esperti di Community di Innovazione.