Digitalizzazione, al via l’affiancamento all’Unione Alto Verdura e Gebbia

Il team di Community di innovazione ha illustrato il primo step delle attività: un questionario per conoscere organizzazione e assetto digitale dei 4 comuni dell’ente

 
 
Parte nel segno dell’ottimismo l’attività di supporto specialistico all’Unione  dei Comuni Alto Verdura e Gebbia per la digitalizzazione dei servizi nell’ambito della Linea di intervento Community di innovazione del progetto ITALIAE promosso dal Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie (DARA). Valorizzazione e riuso di soluzioni tecnologiche innovative e rafforzamento amministrativo sono i punti cardini della linea di intervento attuata da Formez PA.
 
Dopo il protocollo di intesa con il DARA, la Regione Sicilia ha individuato un primo gruppo di sei Unioni di Comuni in cui avviare un percorso di affiancamento in materia di digitalizzazione.   Farà da apripista l’Unione Alto Verdura e Gebbia, formata da quattro comuni, a cui sarà inviato entro la fine di luglio un questionario per valutare l’assetto organizzativo e lo stato dell’arte dei servizi digitali. Un check up per avere un quadro generale e mettere a punto gli interventi successivi tarati sulla situazione di ciascun comune e i sui fabbisogni espressi.
 
L’iniziativa è stata illustrata nel corso di un incontro on line al referente dell’ente che ha accolto con grande favore l’avvio delle attività convinto che possano contribuire a rivitalizzare l’Unione ampliando le funzioni e servizi in gestione associata.  La digitalizzazione quindi come fattore trasversale per promuovere l’esercizio congiunto di nuove e future funzioni e affrontare le sfide per la crescita dei territori coinvolti.
 
Il questionario indagherà sul personale comunale, sugli addetti ai servizi ICT, sulla presenza o meno del Responsabile della Transizione Digitale, sull’attivazione delle piattaforme abilitanti SPID CIE e APP IO. Dovrà essere restituito entro il mese di agosto per procedere con interventi mirati a partire già da settembre.