La Commissione europea annuncia 150 milioni di euro extra per progetti di investimento nel paesi del Vicinato

Il Neighbourhood Investment Facility è stato ufficialmente lanciato a maggio 2008, al fine di rafforzare il supporto generale derivante dalle sovvenzioni UE e per condurre le operazioni bilaterali e multilaterali svolte dalle istituzioni di finanza per lo sviluppo. L’attuale stanziamento è di ulteriori 150 milioni di euro. Per il periodo 2007-2013 sono stati previsti 700 milioni, di cui 395 milioni sono già stati stanziati.

La Commissione europea ha annunciato un supporto aggiuntivo di 150 milioni di euro per il Neighborhood Investment Facility (NIF) per l'anno in corso. Il finanziamento extra andrà a favore dei paesi del Vicinato a sud e a est nei settori quali: construzione delle strade, cambiamenti climatici, energia e supporto alle imprese. Nel Neighbourhood Investment Facility confluiscono le sovvenzioni provenienti dalla Commissione europea a beneficio delle istituzioni di finanza pubblica, nonché i contributi dai paesi partner, offrendo in tal modo un supporto ai paesi nel codurre i progetti infrastrutturali necessari.

Stefan Füle, Commissario europeo per l’allargamento e la politica di vicinato, ha dichiarato che "Sin da quando è stato lanciato nel 2008, il Neighbourhood Investment Facility si è dimostrato uno strumento vitale per la cooperazione europea nella regione del Vicinato. Aiuta i nostri partner ad avviare cambiamenti nei settori di maggiore necessità, come energia, trasporti, ambiente o settore sociale. Contribuisce altresì a generare risorse finanziarie aggiuntive e a utilizzarle su progetti concreti”.