La Commissione in azione contro la povertà e a favore dello sviluppo sostenibile

La Commissione europea intraprende un’azione nella sfera dei negoziati internazionali che mira alla lotta contro la povertà e a promuovere lo sviluppo sostenibile.

I primi di giugno la Commissione europea ha adottato una comunicazione volta a definire la posizione dell'Unione europea nella sfera dei negoziati internazionali sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (OSS), come seguito agli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (OSM).
Il fine degli OSS è quello di rafforzare l'impegno della comunità internazionale per eliminare la povertà e favorire uno sviluppo sostenibile, due sfide che incidono sulla vita delle generazioni attuali e future.
La comunicazione della Commissione illustra alcuni principi fondamentali e propone settori prioritari e potenziali obiettivi per gli anni successivi al 2015, in quanto tappe per la definizione di un numero limitato di obiettivi di sviluppo sostenibile. Gli obiettivi di sviluppo sostenibile contribuiscono a delineare un nuovo quadro internazionale successivo agli Obiettivi di Sviluppo del Millennio: un quadro universale e applicabile a tutti, basato su un partenariato tra tutti i paesi, nonché con la società civile e il settore privato. Il riferimento è a tre dimensioni, ossia sociale, ambientale ed economica.
In tal modo i vantaggi per i cittadini dell'Ue diventano tangibili:

  • la promozione dei fattori di crescita inclusiva e sostenibile,
  • migliori condizioni sociali e
  • un ambiente più sano e pulito.