Bruxelles. Afferrando l’impatto della CTE: la valutazione ex post INTERREG III (18 gennaio 2011)

La Commissione europea, le Unità di Valutazione e di Cooperazione Territoriale della DG Regio, con il supporto di INTERACT, sono alla ricerca di programmi in grado di contribuire a plasmare l’obiettivo futuro della CTE e a estrarre l’essenza e il valore aggiunto che la cooperazione territoriale è in grado di apportare, nonché ad affinare la logica di intervento dei programmi attuali fin dove possibile.

La valutazione ex post INTERREG III si è conclusa con la constatazione che è molto difficile cogliere concretamente il valore aggiunto e i risultati (gli effetti immateriali della cooperazione) raggiunti dai Programmi CTE.
I valutatori ex post e gli stessi Programmi hanno riconosciuto che sia l’obiettivo CTE a livello europeo e sia, di conseguenza, gli obiettivi di programma sono troppo vagamente definiti, andando a centrare il nocciolo di tutta la questione.
Tali target possono essere stabiliti attraverso la comunicazione bidirezionale, ossia dall’alto verso il basso per chiarificare l’obiettivo della CTE nelle comunicazioni e nella legislazione della Commissione europea, e dal basso verso l’alto per comprendere l’obiettivo di integrazione per quell’area specifica.
Il Programma INTERACT intende invitare i programmi a svolgere singole auto-valutazioni sugli obiettivi di programma e sulla logica interna con il supporto della Commissione europea e di INTERACT. Il workshop per i programmi coinvolti si terrà a Bruxelles il 18 gennaio 2011.

Data fine: 
18 Gennaio, 2011
Luogo: 
Bruxelles