Brdo. Conferenza Ministeriale Euro-Med su Istruzione Superiore, Ricerca e Innovazione per far fronte alle sfide del futuro

La seconda conferenza ministeriale Euro-Mediterranea da tenersi in Slovenia è stata rimandata in data da stabilire.

La seconda Conferenza Ministeriale Euro-Mediterranea nel campo dell’Istruzione Superiore, Ricerca e Innovazione, convocata per la prima volta nel quadro dell’Unione per il Mediterraneo (UpM), offrirà l’opportunità di progredire con la creazione di un’Area Euro-Mediterranea per l’Istruzione Superiore e la Ricerca, al fine di rafforzare la cooperazione in aree a elevata priorità e grande potenziale. A questo riguardo si farà l’inventario delle attività svolte a partire dall’ultimo incontro del Cairo nel 2007 e si approverà un Piano d’Azione con priorità immediata, per poter perseguire i progressi prefissati per gli  anni a venire. La Dichiarazione del Cairo adottata durante la prima Conferenza Ministeriale Euro-Mediterranea nel giugno 2007 ha istituito il quadro per la cooperazione Euro-Mediterranea nel campo dell’Istruzione Superiore e della Ricerca. I lavori sono proseguiti a Marsiglia a novembre 2008, dove i Ministri hanno concordato il rafforzamento del ruolo del Comitato di Monitoraggio per la Cooperazione Euro-Mediterranea nella Ricerca e nello Sviluppo Tecnologico e la repentina creazione di un gruppo esperto per l’istruzione superiore. I preparativi a livello di esperti si sono conclusi positivamente ad Alicante (Spagna) agli inizi di marzo 2010, dove le delegazioni hanno messo a punto la documentazione che i Ministri dovranno adottare in occasione della seconda Conferenza Ministeriale che si terrà in Slovenia.