Between the Seas: New York ospita il festival mediterraneo delle arti dello spettacolo

La prima edizione di “Between the Seas”, il Festival mediterraneo delle arti dello spettacolo, avrà luogo dal 29 agosto al 4 settembre 2011 a New York City con il supporto della Fondazione Anna Lindh. L'evento si pone l'obiettivo di stimolare lo scambio artistico e di promuovere la comprensione della cultura e dell’identità contemporanea del Mediterraneo.

Il Festival Between the Seas darà ad artisti e studiosi emergenti e consolidati provenienti dal Mediterraneo e appartenenti alla diaspora del Mediterraneo, di mostrare le proprie abilità nei settori della danza, del teatro e della musica e di assistere a lezioni, dibattiti e programmi educativi. Tra i partecipanti vi sono Elias Aguirre e Alvaro Esteban dalla Spagna con la loro opera “Entomo”, vincitrice di numerosi premi; Sabeel per le materie umanistiche dall’Egitto con l’opera “Solitarie” che esplora l’identità araba nel contesto dell'11 settembre e della Primavera araba e, infine, il Balletto Teatro di Sardegna dall’Italia, che intreccia forme rappresentative contemporanee e tradizionali che esplorano la storia locale proiettata nello scenario politico.

Altre apparizioni degne di nota sono la cantante Malika Zarra (definita dalla CNN “Morocco's jazz jewel”), Tami Stronach, coreografa che vive a New York e le opere dei giovani coreografi contemporanei internazionali israeliani. 

Il festival è stato concepito nella primavera del 2010 dalla fondatrice e direttore artistico Aktina Stathaki con la prospettiva di creare una piattaforma comune per gli artisti del Mediterraneo, che intendono condividere il loro lavoro, promuovere la produzione artistica contemporanea della regione ed esplorare l’intricata storia interculturale del Mediterraneo. Il Festival ha partecipato al primo Forum euro-mediterraneo per la Diplomazia Culturale nel maggio 2010 e ha organizzato il primo evento a New York, Between the Seas Staged Readings, nell’ottobre 2010. Between the Seas opera sotto gli auspici dell'Istituto Euromediterraneo del Nord-Ovest Paralleli di Torino e della Fondazione Anna Lindh, la più grande rete interculturale che opera nella regione euro-mediterranea.