In arrivo fondi per lo sviluppo dei comuni montani

Stanziati 11 milioni di euro a sostegno delle attività commerciali e per realizzare servizi a favore del terzo settore nei paesi di montagna. Interessati alla misura molti comuni di aree interne

Fondi in arrivo per i comuni montani. Sono stati infatti stanziati oltre 11 milioni di euro per sostenere le attività commerciali nei paesi di montagna e per finanziare servizi a favore del terzo settore. La misura in un decreto a firma dei ministri per gli Affari regionali e le Autonomie, Erika Stefani, dell’Interno, Matteo Salvini e dell’Economia e delle finanze, Giovanni Tria.  Destinatarie le regioni Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Calabria, Basilicata, Sicilia e Sardegna. I comuni beneficiari sono quelli classificati dall’ISTAT come totalmente montani; gran parte di essi fanno parte delle aree in cui si sperimenta la Strategia nazionale aree interne (SNAI).
 
Tra i progetti complessivamente presentati da comuni e Unioni di comuni di tutta Italia ne sono stati selezionati 407, di cui 18 pluriennali e 389 annuali. L’obiettivo è contribuire a contrastare l’abbandono e il conseguente spopolamento delle terre montane innescando lo sviluppo locale attraverso una maggiore offerta commerciale e i servizi collaterali quali le consegne a domicilio e il trasporto locale. Le risorse mobilizzate provengono dal Fondo integrativo per i comuni montani.