Aree interne, si raddoppia

Annuncio del ministro per il Sud: le aree progetto SNAI passeranno dalle attuali 72 a 150. Provvedimento all’interno della legge di Bilancio 2020

 
 
La Strategia nazionale aree interne (SNAI) potrà contare su maggiori risorse e il numero delle aree progetto passerà dalle attuali 72 a 150 su tutto il territorio nazionale. Lo ha detto il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, all’indomani della maratona notturna che ha dato il via libera all’iter di approvazione della legge di Bilancio per il 2020 e al decreto fiscale collegato, confermando l’interesse per il rilancio dei centri marginali più volte espresso dal nuovo governo.
 
Il ministro per il Sud si è detto “particolarmente orgoglioso” di raddoppiare gli stanziamenti per le aree interne ricordando anche che la perifericità territoriale riguarda indistintamente il Sud e il Nord del Paese.
 
L’importo complessivo assegnato dalla legge di Bilancio 2018 per il triennio 2019-2021 ammonta a 91.180.000 euro, di cui oltre 90 destinati al finanziamento di ulteriori 24 aree in cui sperimentare la SNAI, portandole da 48 a 72, corrispondenti al 17% del territorio nazionale e a circa 2 milioni di cittadini coinvolti. Considerando che l’Italia è per il 60% composta da “centri minori” in cui vive circa un quarto della popolazione il disegno di legge governativo, che ora passerà al vaglio delle camere, punta ad allargare notevolmente la platea dei comuni beneficiari del programma di sviluppo.