Appennino piacentino parmense: sbloccate risorse per il progetto Cammini di Appennino

Nell’ambito della SNAI saranno realizzati itinerari ciclabili ed escursionistici attraverso il recupero e la valorizzazione della fitta rete viaria a bassa frequentazione dell’area

 
 
Al via il progetto turistico Cammini di Appennino nell’ambito della strategia dell’area Appennino piacentino parmense.  L’iniziativa prevede la fruizione sulle due ruote di alcuni percorsi di grande valore paesaggistico e storico in un’ottica di riqualificazione territoriale e di rafforzamento dell’attrattività dell’area.
 
L’ Appennino Piacentino Parmense è formato da un’area progetto di 12 comuni ed una strategica di 16. L’andamento demografico è molto critico con dirette ripercussioni sull’organizzazione e l’erogazione di servizi essenziali. In assenza di interventi è stata stimata una  contrazione della popolazione del 43% entro poco più di 20 anni.
 
Nel prossimo triennio, grazie alla Strategia nazionale aree interne (SNAI) saranno disponibili 942mila euro a valere sul FESR per l’infrastrutturazione turistica del territorio. L’intero comprensorio è caratterizzato da una fitta rete viaria poco frequentata che sarà trasformata in itinerari ciclabili non solo per sportivi, ma per un pubblico più ampio. Tra gli interventi previsti la pista ciclo-turistica di Ponte dell'Olio; la valorizzazione dell’Antica via delle Miniere a Farini; l'area-sosta caravan di Bettola; i cammini per escursionisti in Valceno; le biciclette a pedalata assistita di Vernasca.