Alto Lago Di Como, al via la realizzazione del centro di servizi turistici nell’ex Cariboni

Aperto il bando per gli interventi di riqualificazione dell’area industriale in disuso sul lungo lago, nel comune di Colico, in un’ottica di integrazione e diversificazione dell’offerta

 
 
 
Prosegue l’attuazione degli interventi previsti nella strategia dell’area Alto Lago di Como e Valli del Lario. Il 10 febbraio si chiuderà il bando di gara per la riqualificazione in chiave turistica dell’ex Cariboni a Colico, zona industriale da anni in disuso sul lungolago. Va prendendo forma un altro intervento della strategia che tra i fattori chiave di rilancio pone il potenziamento delle relazioni territoriali tra lago e valli finalizzato alla diversificazione delle proposte di soggiorno attraverso l’attrazione di flussi non tradizionali. Si tratta della seconda fase del progetto dopo la demolizione dei capannoni del luglio scorso.  
 
L’area della vecchia fabbrica accoglierà servizi turistici non esclusivi di Colico, ma a supporto di tutti i comuni dell’alto lago.  L’impresa che si aggiudicherà l’intervento avrà 300 giorni di tempo per realizzare un centro congressi, infopoint, una ciclo officina per il bike sharing, parcheggi, bar, parco giochi e aree verdi.
 
Il comprensorio lombardo impegnato nella Strategia nazionale per le aree interne (SNAI) è composto da 34 comuni, 23 dei quali con meno di mille abitanti e 10, tutti montani, sotto i 300. Colico, in controtendenza per quanto riguarda lo spopolamento con più 12% della popolazione, rappresenta un polo di servizi nonché un punto di raccordo tra le sponde del lago. L’operazione sull’ex Cariboni rientra nel progetto di potenziamento della rete di itinerari ciclabili ed escursionistici tra lago e valli in un’ottica di valorizzazione integrata di risorse già presenti attraverso il loro recupero e riqualificazione.