Alto Lago di Como e Valli del Lario, la giunta approva lo schema di APQ

L’area interna lombarda si avvia alla realizzazione degli interventi strategici per 20,4 milioni di euro

 
 
Per l’Alto Lago di Como e Valli del Lario si avvicina l’attuazione degli interventi nell’ambito della Strategia nazionale per le aree interne (SNAI). La giunta regionale lombarda ha approvato lo schema di Accordo di programma quadro (APQ) che sarà successivamente valutato e sottoscritto dal Comitato tecnico aree interne, Regione e comune di Taceno, in qualità di capofila dell’area lombarda, per il via libera definitivo.
 
L’APQ mobilita risorse per 20,4 milioni di euro a disposizione dei 32 comuni del comprensorio, tutti di piccole dimensioni, dislocati tra le sponde del lago e le valli più interne con forti differenze altimetriche.
 
I progetti per migliorare la mobilità hanno un posto significativo nella strategia di rilancio del territorio per renderlo più accessibile anche ai visitatori, considerato che si punta molto sulla valorizzazione dei circuiti turistici. Sul fronte socio-sanitario si punta ai servizi di telemedicina e teleassistenza, nonché al supporto delle fasce più fragili della popolazione.  Centrale il rafforzamento dei sistemi di istruzione e formazione, con una particolare attenzione al raccordo tra scuola e impresa. Tra gli altri interventi previsti quelli per lo sviluppo della filiera agroalimentare, di sostegno ai cluster locali nei settori della meccanica, meccatronica, energia.
 
Ruolo fondamentale per l’attuazione della strategia gli interventi previsti per la riorganizzazione dei servizi pubblici locali su scala intercomunale e le azioni per il miglioramento della capacità amministrativa.