Alessandria: capitale dello scambio culturale Euro-Mediterraneo per un fine settimana

Centinaia di giovani egiziani, società civile e comunità diplomatica si sono riuniti ad Alessandria, presso i Giardini storici di Villa Antoniadis, per il Festival "Summer Nights", un'iniziativa della Fondazione Anna Lindh, che si è tenuta il 18 e il 19 giugno 2010 alla presenza del Governatore di Alessandria, dei diplomatici europei in Egitto e delle istituzioni culturali capofila.

Nel suo discorso tenuto il giorno di chiusura dell’evento, Marc Franco, Ambasciatore della Delegazione dell’Unione europea in Egitto, ha affermato: “Riunire in questa sede, per la prima volta, tutti i rappresentati dell’Unione europea sottolinea l’importanza di Alessandria non solo come città del passato con una rinomata storia cosmopolita, ma anche come città del futuro, al centro della cooperazione culturale attraverso le due sponde del Mediterraneo”.

Il Festival ha rappresentato un’opportunità di incontro per l’Ambasciatore Franco con il Governatore di Alessandria, al fine di approfondire la cooperazione tra l’Unione europea e Alessandria, e con Ismail Serageldin per la creazione di un partenariato Ue con la Biblioteca di Alessandria. L'Ambasciatore ha inoltre ricevuto un invito dal Presidente dell’Università di Alessandria per parlare di cooperazione nel campo dell’istruzione superiore.

Andreu Claret, Direttore Esecutivo della Fondazione Anna Lindh che coordina progetti in 43 Paesi dell’area Euro-Mediterranea, ha dichiarato: “Alessandria merita questo genere di investimenti e deve restare al cuore del Dialogo Regionale. È una città che sta attraversando un emozionante processo di evoluzione e che può svolgere un ruolo chiave nel riunire persone di culture diverse per lo scambio interculturale e la comprensione reciproca”.